Approvato il nuovo sistema turistico Riviera del Garda Bresciano

Approvato il nuovo sistema turistico Riviera del Garda Bresciano

Uff. Stampa

Il risultato, ottenuto dopo mesi di intenso lavoro e di contatti sviluppati in sinergia tra Assessorato al Turismo della Provincia di Brescia, ente capofila del Sistema, e Agenzia Territoriale Riviera del Garda, soggetto coordinatore, premia le progettualità del nuovo programma turistico triennale che ha visto l’AGT Riviera del Garda impegnata in un’approfondita analisi del territorio inerente aspetti sociali, economici, storico-eografici e turistici e nell’analisi dei punti di forza e debolezza delle varie risorse gardesane.

Le strategie di sistema, per un ammontare complessivo di 76 progettualità ed un importo pari ad Euro 65.866.747, sono state elaborate dopo aver organizzato tavoli di lavoro tematici che hanno coinvolto diversi soggetti del territorio sia pubblici che privati.

Il piano turistico individuato prevede cinque assi di intervento legati a:

– promozione e tutela delle risorse culturali, naturali ed nogastronomiche;

– valorizzazione dell’entroterra gardesano, quale risorsa complementare al lago nei periodi di alta stagione e come attrattore nel periodo invernale;

– incremento della qualità dell’accoglienza e della comunicazione.

Punti di forza del Sistema sono la sostenibilità e la destagionalizzazione della pratica turistica individuando nuove forme di fruizione consapevole del territorio.

Nel piano sono, inoltre, stati inseriti anche molteplici indici di monitoraggio per verificare, periodicamente, l’efficacia delle strategie proposte e la capacità di carico a più livelli del territorio.

Si tratta di un innegabile completamento dell’offerta e dell’immagine promozionale del Lago di Garda che segue la logica del marketing territoriale e delle più attuali tendenze del mercato, ottenuto con la collaborazione degli Enti Territoriali. “Molti gli enti pubblici e i

soggetti privati che hanno aderito al Sistema Turistico credendo – come sottolinea il Presidente, On. Molgora – in una realtà che, secondo la normativa regionale, ha proprio il vantaggio di poter permettere a tutti di partecipare alla definizione delle politiche turistiche locali”. E’ bene, infatti, ricordare che la vigente legislazione in materia, seguendo il criterio della sussidiarietà, demanda alla Provincia l’individuazione delle linee di indirizzo della politica turistica attuata principalmente attraverso i Sistemi Turistici. Gli stessi prevedono, obbligatoriamente, che il loro riconoscimento da parte della Regione, ai fini del

trasferimento delle risorse finanziarie, avvenga d’intesa con la Provincia di competenza.

E’ all’interno di questo quadro normativo che la Provincia riconosce l’Agenzia Territoriale per il Turismo quale unico soggetto nel quale far convergere le volontà e le risorse degli Enti Locali, delle forme associate e private della politica turistica operanti nel territorio, in

un’ottica di collaborazione volta a facilitare il reperimento di fondi e finanziamenti.

La corretta applicazione delle linee guida regionali, attraverso la strategia sinergica messa in campo dalla Provincia di Brescia e dall’Agenzia Territoriale per il Turismo Riviera del Garda, ha premiato i partner del nuovo programma di sviluppo turistico triennale che è

stato positivamente valutato dalle Direzioni Generali Turismo, Ambiente, Urbanistica e Territorio della Regione Lombardia e da Ersaf per quanto concerne la Valutazione Ambientale Strategica.

Il Sistema Turistico Riviera del Garda Bresciano apre una nuova stagione di grandi investimenti individuati con particolare sensibilità verso l’ambiente ed il territorio.